FederTrek - Escursionismo e Ambiente

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dall'Abruzzo alla Puglia attraversando tutto il Molise. Quest'anno c'è un Cammino inedito che percorrere integralmente un Regio Tratturo: il Castel di Sangro-Lucera. Venite lungo le antiche autostrade erbose, i "Giganti Verdi"
Giornata Nazionale del Camminare - 12 Ottobre 2014 - III Edizione

FederTrek sta crescendo e per riuscire a continuare sul suo cammino, ha bisogno di nuove energie.

COME AIUTARCI

 



La garanzia assicurativa si intende prestata per gli infortuni accaduti durante la sola pratica del TREKKING/ESCURSIONISMO comprendendo anche l'escursione con ciaspole e attività svolte per conoscere e promuovere il territorio, senza intraprendere percorsi a rischio.

 
 
 
 


Il progetto è finalizzato alla creazione di un centro di documentazione sul mondo dell'escursionismo, dell'ambiente e del consumo critico.
Per qualsiasi informazione contattare Daniel Bazzucchi (cell. 333 3558967) o scrivere a bibliotecagb@tiscali.it

Se volete mettere a disposizione il vostro tempo per la biblioteca unitevi a noi.

Un incendio ha distrutto il centro visite dell'Oasi LIPU di Castel di Guido, alle porte di Roma, dove erano custoditi materiali d'uso ordinari, ma anche documenti, lavori di ricerca e importante materiale fotografico.

FederTrek condanna fermamente questo atto criminale
confidando che le forze dell'ordine possano individuare quanto prima i colpevoli e che gli stessi possano essere giudicati con la massima severità prevista dal nostro sistema giuridico.
Nel frattempo, FederTrek assicura il pieno sostegno alla LIPU e, in particolare, ai volontari dell'Oasi per progettare e organizzare manifestazioni e iniziative utili a ribadire l'importanza della tutela di questo piccolo scrigno di biodiversità e a reperire fondi necessari a ricostruire il centro visite.
Una risposta chiara e decisa a chi, non comprendendo il valore di quest'Oasi, esprime con forza e brutalità il proprio disprezzo per la tutela dell'ambiente e degli animali.

L’Abruzzo, la “Regione Verde d’Europa”, può permettersi di perdere l’orso marsicano?

La morte per investimento di un’orsa in questi giorni porta nuovamente alla ribalta il grave problema della conservazione dell’Orso Bruno Marsicano, una sottospecie molto particolare, ormai ridotta ad una popolazione estremamente limitata.
La salvezza di questo animale rappresenta anzitutto una battaglia fondamentale per la conservazione della natura e per il mantenimento di un patrimonio unico. Ci chiediamo anche quale sarebbe l’impatto sull’immagine, cosi faticosamente costruita nell’immaginario di molti appassionati di natura di tutto il mondo, della Regione che vuole definirsi Parco d’Europa . Che impatto avrebbe sul lavoro svolto fin qui nel portare turisti nei Parchi Abruzzesi (e in generale dell’Appennino Centrale) se ci si dovesse trovare nella condizione di dire loro: “ si è vero, fino a poco tempo fa qui vivevano gli orsi, una sottospecie molto particolare di orsi… ma purtroppo non siamo stati capaci di salvarli dall’estinzione”. Ci chiediamo se la Regione Verde, Parco d’Europa può permettersi di perdere l’Orso Bruno Marsicano.  LEGGI TUTTO IL COMUNICATO

Coordinamento Territoriale per l’Ambiente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Vallo della Lucania (SA) - COMUNICATO STAMPA nr.20/2013


AMBIENTE: SEQUESTRATO UN BOSCO DI FAGGIO DI 110 ETTARI SUL MONTE CERVATI
Nella cornice del Monte Cervati, in comune di Piaggine (SA), era in corso un taglio boschivo di faggi. Due le ditte boschive denunciate all’Autorità Giudiziaria.


Piaggine (SA), 09/11/2013 – Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato dipendenti dall’Ufficio di Coordinamento di Vallo della Lucania, hanno posto sotto sequestro un’area boscata di circa 110 ettari ricadente nel Comune di Piaggine località Temponi e piano degli Zingari, nelle quali si stava realizzando un taglio boschivo in carenza di autorizzazioni.
Nella suggestiva cornice del monte Cervati, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, a circa 1400 metri di altitudine dove il faggio trova il proprio habitat ideale,  oltretutto in zona S.I.C. (Sito di interesse Comunitario) e Z.P.S. (Zona a Protezione Speciale), i forestali hanno accertato che, su terreno di proprietà comunale, era in corso il taglio di utilizzazione di un bosco governato ad alto fusto di specie faggio. Le indagini condotte, le acquisizioni documentali esperite ed infine le verifiche in campo, hanno consentito di accertare che le attività di taglio ed utilizzazione boschiva venivano eseguite in carenza delle necessarie autorizzazioni, e quando autorizzazioni vi sono, le medesime risultano in contrasto con la vocazione cui le aree in questione sono destinate.

LEGGI L'INTERO COMUNICATO

Rivista TREKKING&OUTDOOR

L'impegno della rivista TREKKING&OUTDOOR di mettersi a disposizione come mezzo di divulgazione qualificato della FederTrek si concretizza anche con la proposta di abbonamento per i soci a condizioni speciali.

Modalità di abbonamento per i Soci FederTrek

"Progetto Radio in Montagna"
Il progetto nasce nel 2008 dall'idea di Simone Lucarini di creare una rete di collegamento radio destinata ai "praticanti" dei boschi e delle montagne italiane, senza scopi di lucro.

Per informazioni sul progetto

La Giornata Nazionale del Camminare raccontata in Brasile

FederTrek da il benvenuto a due nuove associazioni




SEGRETERIA
info e procedure amministrative
Referente CINZIA GARAU
contatti 349 4930156
dalle 16:00 alle 20:00

MANDA UNA MAIL

FederTrek partecipa alla campagna europea per la mobilità sostenibile
 
 
 


SCUOLA IN CAMMINO
BANDO per le Scuole

 
Torna ai contenuti | Torna al menu